Teresina “Lina” Marsico

In foto Teresina “Lina” Marsico ex attaccante, in carriera ha vinto due coppe Italia una con la maglia del Foroni e una cona la maglia della Lazio.

Teresina “Lina” Marsico nata a San Mango D’Aquino il 7 febbraio del 1976, ex attacante, in carriera ha vinto due coppe Italia, la prima nella stagione 2001-2002 con la maglia del Foroni, la seconda nella stagione successiva con la maglia della Lazio. Ha indossato anche per 5 volte la maglia della nazionale.

Ecco la mia intervista:

DOMANDA: Prima domanda dove nasce la tua passione per il calcio e di conseguenza chi ti ha aiutato e chi invece voleva frenare questo tuo desiderio?

RISPOSTA: La mia passione per il calcio non si sa da dove nasce credo sia una passione innata perché nella mia famiglia non ci sono ex giocatori o appassionati di calcio. La persona che mi ha messo pure i bastoni tra le ruote è stato il mio papà perchè aveva paura che io mi facessi male, la persona invece che devo ringraziare è il mio primo mister Antonio Trunzo lui adesso vive a Londra è stato lui che mi ha fatto continuare a giocare anche con i ragazzi.

DOMANDA: Cosa ti ricordi del tuo debutto calcistico ? Qual è la gara che ricordi con più piacere della tua carriera?

RISPOSTA: Beh la partita che mi ricordo con più piacere naturalmente è l’esordio in serie A contro il Sesto San Giovanni invece quella che mi ha emozionato di più è stato il debutto in nazionale a soli 17 anni.

DOMANDA: Quali sacrifici e/o rinunce hai fatto per arrivare a essere una calciatrice importante?

RISPOSTA: Le rinunce e sacrifici sono stati tanti perché a 14 anni sono andata via di casa e quindi ho vissuto per moltissimi anni vedendo la mia famiglia poco e noi abbiamo un legame veramente forte, la rinuncia sicuramente più grande è non avere l’affetto di mia madre ogni giorno.

DOMANDA: Cosa manca ancora in Italia per far esplodere definitivamente il calcio femminile ?

RISPOSTA: All’Italia manca l’ essere appoggiati dai grossi club di serie A farebbe la differenza ma ciò che farebbe fare il salto e sicuramente arrivare ad essere professioniste.

DOMANDA: Dopo aver smesso di giocare hai mai pensato di intraprendere un altro ruolo extra campo ? 

RISPOSTA: Sinceramente dopo aver smesso di giocare mi hanno proposto di fare l’allenatrice di tantissime squadre ma non è un ruolo che mi piace l’unico ruolo che davvero potrei fare e fare l’osservatore di qualche squadra.

DOMANDA: Ultima domanda: Parliamo della tua squadra del cuore, il Milan, mi dici i 3 attaccanti più forti che la squadra rossonera ha avuto nella sua storia ? e dei 3 attaccanti scegli una caratteristica, a giocatore, che gli ruberesti ?…chi vince lo scudetto quest’anno e perché ?

RISPOSTA: Tifo Milan da sempre è vestire quella maglia diciamo che avuto un’importanza speciale solo perché il mio cuore rossonero. Gli attaccanti che ho amato da quando ero piccola sono in primis Marco Van Basten per la sua eleganza, Pippo Inzaghi  per il suo fiuto sottorete e Zlatan Ibrahimovic per la sua forza e il suo carattere. Il campionato quest’anno è molto equilibrato naturalmente spero che vinca il Milan però secondo me le pretendenti quest’anno sono anche Napoli e Roma che con due allenatori molti esperti hanno cambiato la propria mentalità e naturalmente non posso escludere Milan ed Inter, credo che lo scudetto si decida anche dagli infortuni che queste società avranno. 

Un ringraziamento a Lina Marsica, per avermi concesso questa bellissima intervista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: